domenica, marzo 02, 2008

La criticità nell'acqua e lo Stato Critico.


I diagrammi di fase dell'acqua descrivono il comportamento di un aggregato di un gran numero di molecole al variare di temperatura, pressione, volume. Regolando una sola di queste grandezze possiamo assistere al repentino cambiamento dell'intero aggregato, che muta improvvisamente stato. Ciò che un attimo prima sembrava essere stabilmente liquido tutto d'un tratto diventa vapore, oppure ghiaccio.
La transizione di fase avviene senza essere preceduta da prodromi: immediatamente prima e immediatamente dopo il punto di transizione niente lascia pensare di trovarsi sull'orlo di un cambiamento catastrofico. Tale punto critico costituisce uno stato instabile e di non-equilibrio per l'aggregato, una condizione davvero singolare in cui l'acqua non viene a trovarsi spontaneamente, ma soltanto al presentarsi di condizioni ambientali esterne particolari (temperatura, pressione o volume critici).
Di suo, l'acqua non permane in nessuno dei suoi stati critici, data la grandissima instabilità di questi: perciò la osserviamo comunemente in uno dei suoi stati stabili: liquido, vapore, ghiaccio.
Lo Stato Critico è invece una condizione spontanea per molti sistemi-aggregati del mondo reale, tanto frequente da avere caratteristiche di ubiquità.
Diversi sono infatti i sistemi per i quali lo Stato Critico costituisce un attrattore della loro dinamica, ed essi vi pervengono spontaneamente senza la necessità di una regolazione esterna.
Questa condizione è più tipica di quanto si immaginasse per la classe di sistemi che si trovano in uno stato lontano dall'equilibrio termodinamico, cioè per la maggioranza dei sistemi in natura. Ecco perché ci interessa tanto: siamo abituati a pensare a condizioni "critiche" come evenienze singolari e rare, mentre invece esse sono presenti ovunque, e curiosamente si manifestano con sospetta frequenza in quei sistemi che danno luogo a fenomeni di difficile comprensione per la scienza classica e tradizionale: nei territori della complessità.

3 commenti:

lucacomello ha detto...

ciao, sono giunto per caso al tuo blog, davvero interessante e... molto vicino al mio (appena nato), per i temi affrontati... dacci un'occhiata se hai tempo.
Complimenti!
Luca

Anonimo ha detto...

I inclination not concur on it. I assume warm-hearted post. Expressly the appellation attracted me to review the whole story.

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie